Offri a ogni bambino i mezzi per vivere appieno la propria infanzia

L’inclusione è per Proludic un tema di fondamentale importanza: crediamo da sempre che tutti i bambini debbano avere accesso ai giochi e, soprattutto, agli stessi giochi.

Non si tratta di cancellare le differenze ma al contrario di farle accettare attraverso delle attrezzature ludiche e delle strutture accessibili a tutti. Il nostro desiderio è che i bambini giochino insieme, in un ambiente accogliente per prevenire l’isolamento e consentire a tutti di progredire al proprio ritmo e secondo le proprie capacità. L’inclusione giova a tutti, bambini normodotati o con disabilità, perché è una risorsa da imparare dagli altri, anche se sono diversi da noi.

Frutto di un lavoro di collaborazione con esperti (ricercatori, operatori sanitari, specialisti in progettazione universale, associazioni di bambini con disabilità), abbiamo individuato quali sono le specificità e le esigenze dei bambini con disabilità in un parco giochi, nonché le leve da attivare per compensare le differenze e garantire l’accessibilità a tutti. I nostri scambi ci permettono di fornire risposte in termini di giochi e allestimenti che sono allo stesso tempo pertinenti, adattati e mai stigmatizzanti, né nel loro utilizzo né nella loro percezione.


Giochi inclusivi che assumono il loro pieno significato

I nostri giochi vengono valutati in base al loro livello di inclusione, da 1 a 3 (valutazione basata sullo standard ADA – American with Disabilities Act). Questi livelli di inclusione, illustrati da indicatori, si possono trovare sulle nostre pagine prodotti e filtrano i prodotti in base al livello indicato.

Strutture multifunzione

L’accessibilità per i bambini con disabilità motoria è migliorata dalla presenza di una rampa, di pianali bassi, di giochi a terra e di gradini sicuri.

Le attività di gioco, collocate sia all’interno che all’esterno delle strutture, favoriscono la mobilità, la motricità fine, le facoltà cognitive, il risveglio dei sensi. Le aperture sono presenti in gran numero e facilmente accessibili per consentire agli accompagnatori di condividere e incoraggiare l’attività oppure di intervenire rapidamente se necessario.


Le casette

Progettate con ampi ingressi, elementi di sostegno e dimensioni interne sufficienti per manovrare facilmente, le casette consentono l’accessibilità a tutti i bambini. La disposizione degli elementi di gioco all’interno e all’esterno della struttura facilita l’integrazione dei bambini in sedia a rotelle.

Le casette sono anche una risposta al profilo sensoriale dei bambini autistici. Diventano un rifugio che permette loro di isolarsi in uno spazio tranquillo e osservare in pace.


Le altalene

Il dondolio ha effetti positivi sull’orecchio interno dei bambini con disabilità uditiva ed effetti calmanti sui bambini con disabilità mentale. Mantenere la posizione è essenziale per rassicurare i bambini con disabilità visive o posturali. Le sedute sono quindi di tipo avvolgente o a cesta per garantire una buona posizione della schiena e assicurare la stabilità del corpo durante l’attività.

L’altalena per sedia a rotelle è accessibile direttamente da terra e senza trasferimento.


I giochi a molla

Dotati di schienali, pannelli laterali, maniglie e poggiapiedi, facilitano l’accesso ai bambini con disabilità motorie e aiutano a sostenere il proprio corpo durante il gioco, anche se accelerano il ritmo. L’oscillazione dei giochi a molla ha anche un potere calmante per i bambini autistici.


I giochi a rotazione

Il movimento di rotazione ha effetti positivi sull’orecchio interno dei bambini con disabilità uditiva. Maniglie, sedute larghe e sedute incassate con protezioni laterali sono fondamentali per mettere in sicurezza e rassicurare i bambini che hanno difficoltà a stare su con la schiena. I giochi a rotazione con pianale basso offrono una facile situazione di trasferimento per i bambini in sedia a rotelle.


I giochi a tema

I giochi a tema sviluppano l’immaginazione, la fantasia e la relazione di scambio, anche nei bambini con disabilità intellettiva per cui la strutturazione mentale e simbolica è più difficile.

Sono accessibili ai bambini con disabilità motoria grazie alla presenza di rampe, ampie aperture, pannelli ludici all’altezza della sedia a rotelle, elementi di presa e di stabilizzazione.


I trampolini

Rimbalzando, il bambino prende coscienza del suo corpo nello spazio e migliora la sua postura. Posizionato a livello del suolo, il trampolino è facilmente accessibile ai bambini in sedia a rotelle che, con l’aiuto di un accompagnatore o di un amichetto, possono apprendere con delicatezza le sensazioni del rimbalzo.


I Fiori sonori

I Fiori sonori sono attrezzature di stimolazione multisensoriale. Ogni fiore è composto da due elementi dai colori accesi e complementari, incisi su un lato. Ciascuno emette un suono particolare se si fa ruotare l’elemento centrale. I bambini con disabilità visive, uditive, motorie o intellettive troveranno il tipo di stimolazione che corrisponde loro grazie a questa attrezzatura. Inoltre, la forma curva di ciascuna delle aste consente un’accoglienza ottimale dei bambini in sedia a rotelle.


I pannelli ludici

Elementi bassi collocati a terra, i pannelli ludici sono adatti ai bambini con disabilità motorie.
Il contrasto di colori tra i pannelli e i pezzi stimola l’acuità visiva, favorendo l’identificazione e la comprensione delle attività.
I pannelli musicali sono giochi tattili, facili da usare e i suoni emessi stimolano le capacità uditive.


Le attrezzature sportive e le stazioni fitness

Le attrezzature sportive sviluppano le capacità motorie, il rafforzamento muscolare, il controllo posturale, l’autostima e lo spirito collettivo. I benefici sono molteplici, qualunque siano le capacità fisiche, mentali o sensoriali degli utenti.

L’ergonomia e l’altezza dell’apparecchio di fitness facilitano l’accesso alle persone con mobilità ridotta o su sedia a rotelle. I braccioli, oltre al loro ruolo nell’esercizio muscolare da eseguire, mettono in sicurezza la posizione seduta e consentono agli sportivi disabili di mantenere un buon equilibrio.


Vannes (Francia)

L’area giochi inclusiva, una riflessione globale sui prodotti e sull’allestimento dello spazio

I bambini con disabilità vengono presi in considerazione fin dall’inizio del progetto di realizzazione. Gli obiettivi in ​​termini di integrazione vengono poi definiti e applicati concretamente all’intero progetto.

Scelta delle attrezzature, definizione delle attività motorie o di stimolazione ricercate, trattamento della pavimentazione, circolazione nell’area giochi, accesso all’area, presenza di arredi idonei, segnaletica specifica… tutti gli aspetti devono essere studiati per garantire la buona riuscita di una realizzazione accessibile al maggior numero di utenti.


Testimonianza cliente – Parco giochi comunale – Notre-Dame-de-Gravenchon

Notre-Dame-de-Gravenchon (Francia)

Questo parco giochi è un modo per sensibilizzare tutti i bambini sulla disabilità. Ogni dettaglio permette ai bambini normodotati e con disabilità di giocare insieme, senza fare differenze. Proludic ha saputo ascoltarci per rispondere alle nostre problematiche.

Fabienne Beaudoin-Vaucelle – Vicesindaco, responsabile per l’istruzione, la gioventù e lo sport

Stai progettando un’area giochi inclusiva?

Chiedici informazioni o consulta il nostro catalogo “L’area giochi inclusiva” per trovare degli esempi del nostro forte impegno a favore dei bambini con disabilità. Propone soluzioni mirate in termini di prodotti e di disposizioni, perché l’area giochi sia un luogo aperto a tutti.


Sta cercando delle idee? Contattaci:

Contact Page
*
I campi contrassegnati con un * sono obbligatori